Marco Malvaldi

"Odore di chiuso"
Sellerio

APERITIVO con AUTORE

Caffè Poliziano di Montepulciano
presenta
il romanzo
"Odore di chiuso"
di Marco Malvaldi
Sellerio

introduce
OLIVIA LA PEGNA


reading
LUCA ANGELETTI

Musiche
MIRCO RUBEGNI (tromba)
GIACOMO ANCILLOTTO (chitarra)

Ingresso gratuito
Al termine della presentazione verrà offerto
un aperitivo con i vini
del CONSORZIO DEL VINO NOBILE di Montepulciano
 
Direzione Artistica
Olivia La Pegna

Fotografo ufficiale
Corine Veysselier

 


MARCO MALVALDI

Marco Malvaldi, nato a Pisa nel 1974, ha scritto tre romanzi ambientati in un paese della costa di Livorno, protagonisti quattro vecchietti detective:

La briscola in cinque
(17 edizioni), Il gioco delle tre carte (9 edizioni, finalista al Premio Bancarella e al Premio Chianti 2009) e Il re dei giochi, da mesi in testa alle classifiche di narrativa italiana e che hanno venduto complessivamente oltre 150.000 copie.

ODORE DI CHIUSO
«Un chimico che scrive romanzi: ci piace molto l’idea (e, pensiamo, di rimando, al grande Primo Levi). Come se nelle sue trame ci possano essere più cose e meno arzigogoli».
Giovanni Pacchiano, IL SOLE-24 ORE
«Piace a Malvaldi costruire attorno a una trama semplice un giallo classico (‘un po’ alla Agatha Christie, in cui distrai il lettore per nascondere il coniglio nel cappello’), a tratti spassoso, a tratti provocatorio, ma anche istruttivo».
Ida Bozzi, CORRIERE DELLA SERA

San Carlo, Maremma toscana. Il conte Alinaro Bonaiuti ha invitato nel suo maniero degli ospiti per la battuta di caccia del fine settimana; tra questi, c’è il noto gourmet Pellegrino Artusi. La prima sera del week-end, a cena, il padrone di casa è di umore allegro. Accenna ad una grossa vincita ai cavalli, quindi invita gli ospiti nella sala da fumo dove brinderanno alla vincita. Poi, scusandosi, spiega di non poter bere champagne per i suoi problemi di stomaco, e ripiega sul suo solito Porto. Durante la notte si sente male.
Questa volta Malvaldi si cimenta con un giallo di impianto classico - l’ambientazione ottocentesca, il castello, i delitti, la nobiltà decaduta, il maggiordomo - illuminato però dalla presenza di Artusi, il grande gastronomo che con la sua Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene dette dignità alle pietanze di tutti i giorni. Sarà proprio Pellegrino - studioso di storia naturale oltre che letterato - a trovare con il suo acume e la sua curiosità la chiave per arrivare alla verità, mentre Malvaldi - lasciati per il momento i quattro vecchietti del BarLume - ci consegna il magnifico ritratto di un italiano memorabile che si muove a suo agio in mezzo a personaggi di invenzione.

LUCA ANGELETTI

Luca Angeletti

Dopo essersi diplomato alla scuola di teatro "Il circo a vapore", ha seguito vari stages di approfondimento per la recitazione teatrale, cinematografica e per la danza. È un attore molto duttile, infatti interpreta indistintamente sia ruoli quasi comici che parti drammatiche.
In teatro nel 2003 ha recitato nello spettacolo "Nessuno".
È inoltre interprete, sceneggiatore e regista di cortometraggi. Su tutti da ricordare "Il primo giorno", premiato nel 2004 al Giffoni Film Festival. Inoltre ha avviato anche un'esperienza di insegnamento in corsi sperimentali di cinema, fotografia e teatro.
Sul grande schermo ha fatto parte del cast di "Promessa d'amore", di "Una talpa al bioparco" e di "13dici a tavola", tutti del 2004. Nel 2008 ha interpretato il ruolo di Enrico in "Scusa ma ti chiamo amore" di Federico Moccia.
In televisione ha recitato in varie fiction, sia della Rai che di Mediaset, da ricordare: "La buona battaglia - Don Pietro Pappagallo", "Nati ieri" e "Il capo dei capi" dove interpreta la parte del killer Pino Greco scarpuzzedda. Tra il 2008 e il 2010 è nel cast della serie televisiva di Rai Uno, "Tutti pazzi per amore", nel ruolo di Giulio. Nell'estate del 2009 ha registrato una puntata zero de Il pranzo è servito.
Nel 2010 torna sul grande schermo interpretando Enrico in "Scusa ma ti voglio sposare" di Federico Moccia.


MIRCO RUBEGNI

Mirco Rubegni
Nato il 31\10\1984 a Montepulciano. Ha iniziato i suoi studi sotto la guida del Maestro P. Scatena e L. Morgantini nell’Istituto Musicale B. Somma di Chianciano Terme. Diplomatosi a soli diciassette anni presso il Conservatorio di Musica F. Morlacchi di Perugia, fin da giovanissimo ha praticato un’intensa attività concertistica sia come solista sia in gruppi di vario genere classici e moderni.
Ha vinto il premio musicale di musica d’insieme a Perugia nel 2000, la borsa di studio del “Club Soroptimist Chianciano Montepulciano” per il miglior allievo dell’istituto di musica B. Somma in memoria di “A. Gori”. Ha vinto il premio musicale “A. Gori” nel 2000 e 2001 e Ha partecipato nel 2001 al seminario d’ottoni a Castrocaro Terme tenuto dal gruppo ottoni dell’orchestra di S. Cecilia di Roma.
Nel 2003 ha studiato jazz con Cristiano Arcelli e poi ha partecipato ai seminari estivi e invernali di Siena Jazz, studiando con Klaus Lessmann e Marco Tamburini.
Ha partecipato ai seminari a Langnau (CH) nel 2004 tenuti da Hal Crook e Claudio Roditi docenti presso la “Berklee School”.
Ha inciso con la banda musicale “B. Somma” come prima tromba il cd “I cosmonauti Russi” di Battista Lena edito da Label Bleu.
Ha partecipato all’incisione della colonna sonora, scritta da Battista Lena, del film prodotto da canale 5 “Renzo e Lucia” per la regia di F. Archibugi. Come prima tromba di sezione nel gruppo di Battista Lena, ha partecipato al festival jazz di Saalfeden in Austria e Grenoble in Francia. Ha partecipato come prima tromba allo spettacolo teatrale “la Banda” con Flavio Insinna suonando in molti teatri italiani.
Fa parte della banda dell’istituto musicale B. Somma di Chianciano Terme, diretta da P. Scatena. Ultimamente ha partecipato ad alcuni dei festival jazz più importanti d’Europa. Per due anni, ha suonato nel quintetto giovanile “Italian Youth Open Band” per festival jazz di Langnau (CH), ricevendo il premio della critica come miglior gruppo giovanile del festival. È stato prima tromba della Big Band del conservatorio G.B. Martini di Bologna dove si è laureato con la votazione di 109/110 nel corso sperimentale di jazz. E’ stata prima tromba della “Conte Big Band”, nella OGJ (orchestra giovanile del jazz) di Genova, diretta da Giampaolo Casati e prima tromba della Big Band di Venezia.
Ha partecipato come prima tromba presso la big band di Gianni Basso e suona nella Siena Jazz Big Band diretta da Klaus Lessmann.Ha collaborato inoltre con Dave Sanborn, Gil Golstein, Uri Caine.
Ha partecipato come solista della Jeunesses Musicales International (JMI), Jeunesses Musicales Croatia (JM Croatia) e l’International Association of Schools of Jazz (IASJ), tenendo concerti a Zagabria, presso la sede della radio di stato, e a Vienna al jazz club Porgy and Bess, uno dei posti più esclusivi del panorama jazzistico europeo.
In questo periodo fa parte della big band “Torino Jazz orchestra”, dei Funk Off, della Cosmic band di Gianluca Petrella, vincitore del premio come miglior gruppo dell’anno 2009 secondo la rivista musica jazz, e della "Unknow Rebel Band" di Giovanni Guidi. Queste collaborazioni hanno fatto si di poter suonare festival più importanti d’Italia ed europei, quali, Bergamo jazz festival, Piacenza jazz, festival, Moncalieri jazz festival, bari jazz festival, Palermo jazz festival, Umbria jazz, festival jazz di Berchidda, festival jazz di Bolzano.Festival jazz di Saalfelden (Austria). È leader compositore e arrangiatore di un gruppo “the extreme new horizont", appena formato che ha tenuto due concerti a Chianciano alla festa della musica, e a Viterbo al festival Jazz Up.

GIACOMO ANCILLOTTO

Giacomo Ancillotto
Comincia lo studio della chitarra da autodidatta all’età di 14 anni. Inizia lo studio dei linguaggio jazz con Umberto Fiorentino, Fabio Zeppetella e Andrea Avena.
In.Ja.M. International Jazz Master Program, Master of Higher Education in Jazz Improvisation Techniques” - Siena Jazz La Fondazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz presenta l' International Jazz Master Program, il primo corso biennale di alto perfezionamento in studi jazzistici a numero chiuso. Unico in Europa a raccogliere oltre 60 grandi artisti internazionali, propone un formato assolutamente innovativo che permette ai partecipanti di approfondire le proprie competenze strumentali e la tecnica dell’improvvisazione con lezioni individuali e di gruppo Tra il 2008 e il 2009 frequenta il “In.Ja.M. International Jazz Master Program, Master of Higher Education in Jazz Improvisation Techniques” presso Siena Jazz in cui ha l’opportunità di studiare e approfondire tecniche di arrangiamento e composizione con i Maestri Bruno Tommaso e Tomaso Lama, la storia e l’analisi del jazz con i musicologi Stefano Zenni, Francesco Martinelli e Maurizio Franco, l’informatica musicale con i maestri Franco Fabbrini e Roberto Nannetti, e le tecniche jazzistiche con i seguenti docenti: Paolo Fresu, Eddie Henderson, Marco Tamburini, Jack Walrath, Glenn Ferris, Gianluca Petrella, Roberto Rossi, Steve Turré, Jerry Bergonzi, Claudio Fasoli, George Garzone, Pietro Tonolo, John Abercrombie, Roberto Cecchetto, Pietro Condorelli, Kurt Rosenwinkel, Mauro Negri, Jim Snidero, Achille Succi, Bobby Watson, Stefano Battaglia, Franco D’Andrea, Donald Friedman, Steve Kuhn, Enrico Pieranunzi, Danilo Rea, John Taylor, Kenny Werner, Rufus Reid, Paolino Dalla Porta, Riccardo del Fra, Furio Di Castri, Eddie Gomez, Drew Gress, Piero Leveratto, Hein Van de Geyn, Joe Chambers, Ettore Fioravanti, Roberto Gatto, Billy Hart, Massimo Manzi,
Adam Nussbaum, Fabrizio Sferra, Ben Perowsky , Jeff Ballard, Tim Berne, Mark Turner, Maurizio Giammarco, Gianluigi Trovesi, Anders Jormin, Billy Drummond. Conservatorio Santa Cecilia, Roma Frequenta il primo anno del biennio sperimentale in jazz. 2008 Conservatorio Licino Reficie, Frosinone Laurea in jazz, tesi di laurea “Analisi Musicologica del jazz” con il maestro Eugenio Colombo, votazione 110/110; 2006 / 2007 Università La Sapienza, Roma Laurea in Lettere e Filosofia, Tesi di laurea in Storia della Musica “Musica contemporanea colta e musica pop/jazz” , relatore Prof Franco Piperno, votazione 107/110; Scuola di jazz Saint Louis, Roma Partecipazione a numerosi corsi di alta specializzazione jazz del Roma Jazz’s Cool nell’estate del 2006 e del 2007, nei quali studia con Maurizio Giammarco, Rosario Giuliani, Andy Gravish, Sylvain Luc, Bebo Ferra, Marvin Stamm, e Adam Rogers. Ha partecipato a numerose clinic tra le quali quelle di David Libman, Sylvain Luc, Sandro Gibellini, Joe Diorio, Enrico Pierannunzi, John Taylor, Mark Turner, Kurt Rosenwinkel. 2005 Siena Jazz, Siena Seminario estivo con Tomaso Lama, Stefano Zenni ed Ettore Fioravanti 2002 Partecipa al seminario di jazz di Città di Castello nel 2002 con i maestri Umberto Fiorentino, Ramberto Ciammarughi, Fabio Zeppetella, Dario Deidda.
2009 Associazione musicale Sei Corde, Roma Insegnante di chitarra dal 2005 /2007 - Emmefilm, Roma Consulente musicale e autore di Colonne Sonore per la casa di distribuzione cinematografica Shortvillage, Roma Consulente musicale e autore di Jingle per la web-tv “Shortvillage”.
Dal 2006 fa parte di due formazioni, gli Zut4 e il Caterina Palazzi Quartet (da ora CPQ).
Con gli Zut4 si esibisce regolarmente in diversi locali della capitale e partecipa a diversi Festival tra cui Barga Jazz 2008 e Jammin Festival con la partecipazione di Fabrizio Bosso.
Il CPQ in due anni di attività vanta piu’ di 100 esibizioni in tutta Italia.
Nel gennaio 2008 partecipa alla rassegna “Contemporanea 2008” presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma eseguendo l’opera di Glenn Branca “Hallucination City”. Nel Febbraio 2009 ripete l’esperienza partecipando alla prima europea dell’opera di Ryhs Chatam “A Secret Rose”.
E' membro fondatore del collettivo Franco Ferguson. Con il collettivo Franco Ferguson si esibisce nel maggio 2009 nell’ambito della rassegna di musica contemporanea “cose” presso il Rialto Sant’Ambrogio e nel corso del festival “il Moro Jazz” con un orchestra diretta da John Tchicai. Oltre ad esibirsi in vari locali romani con diverse formazioni ha avuto alcune esperienze live a San Francisco dove ha inciso con la cantante Victoria Phillips. Tra il 1998 e il 2000 porta avanti un intensa attività concertistica con la “Merulana Blues Band”.

vedi l'evento in galleria fotografica

sponsor & partecipazioni

       
       
 
       
       
   

 
 
  Site Map