Francesca Melandri

"Più alto del mare"
Rizzoli

APERITIVO con AUTORE

Francesca Melandri - Più alto del mare - Rizzoli
presenta
sabato 23 marzo - 18h30
al Caffè Poliziano di Montepulciano
il romanzo
"Più alto del mare"
di FRANCESCA MELANDRI
Rizzoli

introduce
OLIVIA LA PEGNA

reading
STEFANIA CASINI

Musiche
PIETRO VERNA (voce e chitarra)
FRANCESCO GALIZIA (fisarmonica)
Ingresso gratuito
Al termine della presentazione verrà offerto
un aperitivo con i vini
di CONSORZIO VINO NOBILE di Montepulciano

Seguirà CENA con AUTORE al Caffè Poliziano
(su prenotazione)
 
Direzione Artistica
Olivia La Pegna

 


FRANCESCA MELANDRI

Francesca Melandri è una sceneggiatrice, scrittrice e documentarista italiana.

Ha iniziato giovanissima una lunga carriera di sceneggiatrice, firmando le sceneggiature di Zoo di Cristina Comencini (1988), Chiara e gli altri 1 e 2, Fantaghirò di Lamberto Bava, Cristallo di Rocca di Maurizio Zaccaro, Nati ieri di Genovese e Miniero e molti episodi della serie Don Matteo.

Ha esordito nella narrativa nel 2010 con Eva dorme (Mondadori), un romanzo che ripercorre gli anni del terrorismo sudtirolese con il quale ha vinto i seguenti premi: Premio F. Seminara/Rhegium Julii opera prima 2010, Premio Internazionale Cesare de Lollis 2010, Premio speciale della giuria Il Molinello 2011, Premio Maria Teresa di Lascia 2011 e romanzo dell'anno per il Gran Premio delle Lettrici di ELLE 2011. Il romanzo è stato inoltre venduto all’estero e pubblicato in Francia (Edizioni Gallimard), in Olanda (Edizioni Cosseein) e in Germania (Edizioni Blessing).

Nel 2012 ha pubblicato il suo secondo romanzo, Più alto del mare (Rizzoli) con il quale ha ottenuto il Premio letterario nazionale «Rapallo Carige» 2012, Premio letterario Isola d'Elba-Raffaello Brignetti, Premio Stresa di Narrativa2012.
Finalista al Premio Campiello 2012 le è stato conferito il Premio Campiello - Selezione Giuria dei Letterati 2012.
Più alto del mare è stato venduto all’estero ed è prevista la pubblicazione per il 2014 in Francia (Edizioni Gallimard), in Germania (Edizioni Blessing) e in Olanda (Edizioni Cossee).

Ha diretto i documentari Nel paese delle case di Lana e Vera. Quest’ultimo è stato inserito nella Selezione Ufficiale IDFA (International Documentary Film Festival Amsterdam) 2010, FULL FRAME (Full Frame International Documentary Film festival) 2011, PKF (Pitigliani Kolnoa Festival, Roma) 2011 e vincitore nella Sezione Documentari Umbria Film Festival Popoli e Religioni 2012 e del Lampedusainfestival 2012.

PIU' ALTO DEL MARE
Molti restarono fermi accanto all’elicottero, immobili, a prendersi pugni e bastonate pur di respirare l’Isola ancora e ancora.

L'isola si scorge da lontano. Il mare ha il colore del verderame, la macchia tutt'intorno emana un profumo speziato, i raggi del sole, anche ora che l'estate è finita, scaldano i pochi passeggeri arrivati con la motonave .Tra loro ci sono Luisa, gambe da contadina e sguardo tenace, e Paolo, ex professore di filosofia con un peso nel cuore. Salgono su un furgone, senza smettere di fissare le onde. Quella bellezza però non li culla, li stordisce. Non sono in vacanza. Sono diretti al carcere di massima sicurezza dell'Isola: lei, oltre il vetro del parlatorio, vedrà un marito assassino, lui un figlio terrorista. Ogni volta le visite acuiscono il senso di lutto che li avvolge. E sono soli nel dolore: siamo alla fine degli anni Settanta e per loro non ci può essere pietà pubblica. Il maestrale li blocca sull'Isola dove li scorta Nitti, un agente carcerario che cela un'inaspettata verità. Dopo il loro incontro, le esistenze di Paolo e Luisa non saranno più le stesse. Con questo romanzo Francesca Melandri continua la sua ricerca tra gli interstizi della storia, raccontandoci anni che pesano anche se li vogliamo lontani, inattuali. Il suo sguardo recupera le vite dei parenti dei colpevoli, vittime a loro volta ma condannate a non essere degne di compassione. E le accompagna fino a una notte in cui i destini che sembravano scritti si prendono la loro rivincita.
Il romanzo tratta un argomento non facile, quello delle carceri e lo fa utilizzando la voce di due persone, Luisa, una contadina forte e fragile allo stesso tempo, che non conosce l’amore del marito assassino ma gli è fedele e lo va sempre a trovare in prigione, e Paolo, un uomo colto la cui vita è stata distrutta dal figlio terrorista.

_____________________________
Francesca Melandri fa un romanzo che racconta le vite di secondini e parenti.
La vicenda si svolge nel giro di ventiquattr'ore, in un unico spazio. Ciò che conta è la precisione e la plausibilità con cui sono descritte figure diverse.

Valerio MagrelliLa Repubblica



STEFANIA CASINI

Stefania Casini

Nata a Villa di Chiavenna studia al Politecnico di Milano.Dopo una laurea in architettura e una brillante carriera di attrice che le permette di lavorare con Pietro Germi, Bernardo Bertolucci, Peter Greenaway, Dario Argento, Paul Morrissey alla fine degli anni 70 si trasferisce a New York dove lavora con Andy Warhol nel film Andy Warhol’s Bad, decide di passare dietro la macchina da presa e inizia la sua carriera di giornalista e regista.
Per il cinema scrive e dirige con a Francesca Marciano il film Lontano da dove presentato al Film Festival di Venezia. Scrive e dirige un altro film: Un paradiso di bugie con Claudio Amendola e Antonella Ponziani. Dirige poi la serie di sei TV movie dal titolo Vincere per Vincere.
Dirige nel biennio 2000/2002 il Film Festival “Terra di Siena”.
La sua carriera di regista continua con 6 film per Mediaset.
Viaggiatrice esperta e intrepida realizza numerosi documentari e reportage girati in tutto il mondo, tra cui le fortunate serie AMERICA LATINA: storie di donne, ISLAM:storie di donne, Avere 20 anni a…, Vergogna : viaggio al centro del pudore, Preti di strada, Il futuro è già qui:viaggio nella comunicazione. Ha ideato e realizzato il filler Borsette , il doc Schiaffo alla mafia e Madein Albania.
Esperto per Media development nel 2007 e Direttore della TV digitale IESTV nel 2010.
In parallelo prosegue anche la sua carriera di giornalista con contratti e collaborazioni presso popolari settimanali quali Amica, Gioia, Grazia, Sette del Corriere della Sera, Marie Claire ed altri.
Attenta ed ironica osservatrice del costume scrive e pubblica per Sperling & Kupfer Sesso a chi tocca e La prima volta di mia figlia.


PIETRO VERNA

Pietro Verna

Pietro Verna nasce a Bari nel 1986.
La sua formazione è di tipo tecnico. Nel 2005 si diploma come “Ragioniere e Perito Commerciale”, e si laurea nel 2009 presso la Facoltà di “Scienze dell’Educazione e della Formazione” dell’Università degli Studi di Bari, discutendo una tesi dal titolo “Le figure femminili nei testi di Fabrizio De Andrè”.
Dall’età di 15 anni intraprende le prime lezioni di chitarra e di canto con differenti insegnanti, conosciuti nel panorama musicale italiano. Partecipa a diversi stage e master discografici e musicalicon: Bungaro, Fabrizio Palma, Antonio Marangolo, Niccolò Fabi, Lena Biolcati, Michele Fischietti, Giò Di Tonno. Si addentra anche nel mondo del Musical, prendendo parte a varie produzioni realizzate da compagnie emergenti: Notre Dame De Paris, Pinocchio, Scritto su pietra.
Fino all’età di 19 anni si esibisce, con svariate band, in locali della provincia, proponendo un repertorio che spazia dal rock, al rock and blues, al funky. Successivamente riconosce il valore e l’importanza della parte testuale, all’interno di una canzone, e avverte l’esigenza di abbandonare il gruppo, dedicando la propria attenzione a quella che viene definita “canzone d’autore”. Partecipa a diversi concorsi cantautorali, ottenendo spesso positivi riconoscimenti e soddisfacenti riscontri.
Pietro preferisce considerarsi un "artigiano" della musica e delle parole, piuttosto che un musicista o un cantautore.
Contrario alla banalità e appassionato della scrittura, approfondisce gli studi musicali, lasciandosi nel frattempo accarezzare dall'influenza di artisti del calibro di F. De Andrè; V. Capossela; I. Fossati; J. Barbieri; G. Testa. Amante della musica francese, etnica e mediterranea.
Nell’aprile del 2012 ha ultimato l’autoproduzione del suo primo disco di inediti, dal titolo Ritratti. Le composizioni del disco partoriscono da una lunga indagine esistenziale; i suoi testi risultano multiformi, variopinti, e affrontano tematiche svariate: dalla descrizione della realtà genovese, all’analisi di profonde passioni umane, e di ritratti dell’anima. Il titolo Ritratti, infatti, attiene ad una dimensione spirituale ma concreta, la stessa di cui A. Baricco racconta nel suo Mr. Gwyn, romanzo nel quale il protagonista, decidendo di abbandonare la prosa, si approccia all’attività ritrattistica. È stato questo scritto ad ispirare Pietro nella scelta della titolazione del suo album. Ogni canzone è un ritratto, effigie di uno stato d’animo che ha mosso il cuore dell’autore.
Premi:
Vincitore del “FestivalBand”, di Adelfia (BA) - (2012)
Vincitore del “Contursi Festival”, di Contursi Terme (SA) - (2012)
Partecipazione alla Rassegna “Argojazz”, di Marina di Pisticci (MT) - (2012).
Finalista del “Premio Mauro Carratta”, di Ugento (LE) - (2011).
Finalista del concorso “MusicaControcorrente”, di Roma - (2010 – 2011).
Finalista del Festival Canzone d’Autore “In Musica”, di Salerno, e vincitore del Premio Web - (2010).
Finalista del concorso “Botteghe d’autore”, di Albanella (SA) - (2010).

www.myspace.com/pietroverna

FRANCESCO GALIZIA

Francesco Galizia

Francesco Galizia, polistrumentista, nasce a Ostuni (BR) nel 1979. Ha intrapreso sin da bambino gli studi prima di pianoforte, poi di fisarmonica e quindi di sassofono diplomandosi sia in pianoforte che in sassofono col massimo dei voti. In seguito ha conseguito anche il diploma di II° livello in didattica strumentale (Sax). La passione per la musica lo porta ad avvicinarsi anche ad altri strumenti come l’organo Hammond.
Forte è il legame artistico con il cantautore Pietro Verna, col quale è vincitore del primo premio al Contursi Festival ’12 ed è in costante attività per la promozione del disco Ritratti. Dal 2009 ha suonato, come orchestrale, nelle trasmissioni televisive in diretta in prima serata su RAIUNO “Premio BAROCCO” (40°,41° e 42° edizione) e “OSCAR TV-Premio Regia Televisiva” (50°, 51°, 52° e nel marzo 2013 la 53° edizione, dal teatro ARISTON di Sanremo) con l’Orchestra Terra D’Otranto (dapprima come tastierista poi come sassofonista e fisarmonicista). Dal 2005 è pianista/organista/sassofonista dei Wanted Chorus (Gruppo Gospel) che è Vincitore dell’Awards’06 come miglior gruppo Gospel Italiano del 2006. Ha partecipato a tutte le edizioni del Milano Gospel Festival e nel 2009 è autore, compositore, arrangiatore del brano Let it be real, incluso nel CD Concerto Gospel-Missione dei Salesiani Natal Brasile distribuito in allegato a Il Giornale in tutta Italia nel dicembre 2009. Con i Wanted Chorus, ha inciso il CD Greatest Years-Un viaggio lungo dieci anni e Thriller on air. E’ arrangiatore delle musiche per Passion Christ, spettacolo proposto dai Wanted Chorus con Savino Zaba su RaiUno nelle grotte di Castellana nell’aprile ’12. E’ sassofonista dell’Orchestra Magna Grecia al Premio Costa Dei Trulli ’10 con R. Arbore, G. Proietti e S. Autieri. Ha inciso in qualità di pianista e fisarmonicista, il CD Nicchio e l’accordo speciale - Schermata blues. Con la con la formazione I Giullari ha rappresentato l’Italia in Lussemburgo alla “Fete des Cultures” nel 2008 e nel 2010, alla “Fete de l’Amitiè” nel 2008 e al "Festival dell'Emigrazione" nel 2012. E’ sassofonista in svariati concorsi e concerti con il Quartetto di Sassofoni Adriatico e l’Ottetto di Sassofoni “Nino Rota”. In seguito alla vittoria di svariati concorsi con progetti inediti, ha aperto i concerti di NICCOLO’ FABI, PEPPE BARRA e degli STATUTO. Attualmente è impegnato anche in altri progetti come fisarmonicista: “Opera Tango” (tango argentino), “Speciale Gipsy” (gipsy jazz). Ha suonato, collaborato o collabora tutt’ora con: MARIO ROSINI, LUCA PITTERI, POOH, GIGI D’ALESSIO, RENZO ARBORE, TITO SCHIPA JR, GIANNI MORANDI, SAVINO ZABA, ANTONIO DA COSTA, TONY ESPOSITO, CHERYL NICKERSON, ALESSANDRA AMOROSO, CHERYL PORTER, PAOLO ROMANO, SERENA AUTIERI, FRANCO SPECIALE, UMBERTO CALENTINI, CAMILLO PACE, PASQUALE ANGELINI, MICHELE PAPADIA.

 

Sponsor:

APERITIVO CON AUTORE
(stagione 2012/2013)

con il patrocinio di

COMUNE DI MONTEPULCIANO
www.comune.montepulciano.siena.it
BIBLIOTECA ARCHIVIO PIERO CALAMANDREI
www.biblioteca.montepulciano.si.it

con il contributo di

CONSORZIO DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO
www.consorziovinonobile.it

STRADA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO
www.stradavinonobile.it

LIBRERIA CENTOFIORI DI MONTEPULCIANO

BORGO s.r.l. - PRODUZIONE PELLETTERIA

TIPOGRAFIA MADONNA DELLA QUERCE
www.tipoquerce.it

IMMOBILIARE CIMAROSA s.r.l.
www.immobiliarecimarosa.com

CICLOPOSSE BYKE TOUR
www.cicloposse.com

TORO ASSICURAZIONI

DEFENSOR s.r.l.
www.defensor.it

ARCADIA SERVICE
www.arcadiaservice.it

AZIENDA CUGUSI
www.caseificiocugusi.it

CROCE DI FEBO
www.crocedifebo.com

CLEAN ACCENT Srl
www.cleanaccent.it

TRUST s.r.l.
www.trustshop.it

ARGO analisi e consulenza agroalimentare
www.laboratorioargo.it

SOGEGROSS
www.sogegrosscash.it

CONAD
www.centro-commerciale.eu

PAPINI s.r.l.
www.papinisrl.com

FARA S.r.l.
www.faravetrerie.it

MORSI E RIMORSI
www.facebook.com/morsi.rimorsi


Ospitalità

AGRITURISMO PIETRA DEL DIAVOLO
www.pietradeldiavolo.com

HOTEL DUOMO
www.albergoduomomontepulciano.it

MEUBLE' EVOE'
www.trattoriadicagnano.it

sponsor & partecipazioni
 
       
       
   

 

 
 
  Site Map